Aiuta la tua comunità a riprendersi dal COVID-19

Nel giro di pochi mesi, il COVID-19 ha devastato le nostre comunità. Abbiamo visto un numero record di persone che chiedono la disoccupazione. Ogni giorno circolano nuove storie su come individui e famiglie stanno lottando per pagare le bollette, l'affitto o persino la spesa per sfamare i propri figli. La nostra società, in particolare le comunità di colore, risentirà degli effetti del COVID-19 negli anni a venire.

Una delle azioni più efficaci che puoi intraprendere in questo momento è investire nel futuro della tua comunità: completare il censimento. La compilazione del questionario è semplice e veloce; ci vogliono meno di 10 minuti. Completando il censimento ora, stai aiutando a garantire che la tua comunità abbia accesso a risorse, come:

  • Preziosi programmi di assistenza come Medicaid, SNAP e WIC.
  • Scuole adeguatamente finanziate dove ci sono abbastanza insegnanti assunti per dare a ogni studente l'attenzione di cui ha bisogno.
  • Centri di ricerca adeguatamente finanziati che conducono studi salvavita. 
  • Espansione dei servizi di trasporto pubblico alle comunità che necessitano di un mezzo di trasporto affidabile per recarsi al lavoro, a scuola, a negozi di alimentari, biblioteche e altro ancora.
  • Le organizzazioni basate sulla comunità, come El Centro de la Raza, possono continuare a fornire servizi specifici per la cultura e altre risorse ai più vulnerabili della nostra comunità.

Come per il COVID-19, gli effetti del censimento del 2020 si ripercuoteranno in ogni comunità per il prossimo decennio, il che significa che la precisione è fondamentale. Compilando 9 brevi domande, stai investendo nel futuro della tua comunità. Si prega di compilarlo oggi visitando https://my2020census.gov/ o chiamando il numero 1-844-330-2020 (inglese) o 1-844-468-2020 (spagnolo). L'assistenza in altre 12 lingue è disponibile.

¡Ayuda a tu comunidad a recuperarse del COVID-19!

En el lapso de unos pocos meses, COVID-19 ha devastato nuestras comunidades. Hemos visto un número sin precedentes de personas que solicitan desempleo. Todos los días circulan nuevas historias sobre cómo las personas y las familias luchan para pagar facturas, renta, o comida para alimentar a sus hijos. Nuestra sociedad, particolarmente las comunidades de color, sentirán los efectos de COVID-19 en los años venideros.

Una de las acciones más efectivas que pueden tomar en este momento es invertir en el futuro de su comunidad: completar el Censo. Completar el cuestionario es rápido y fácil; Toma menos de 10 minuti. Al completar el Censo ahora, está ayudando a garantizar que su comunidad tenga acceso a recursos, tales como:

  • Programmi di assistenza inestimabili come Medicaid, SNAP e WIC.
  • Escuelas, como el Centro de Desarrollo Infantil José Martí, donde hay suficientes maestri contratados para brindar a cada estudiante la atención que necesitan.
  • I centri di indagine ricevono fondi adeguati per creare studi che salvano le vite.
  • Espansione dei servizi di trasporto pubblico nelle comunità che ne richiedono un medio di trasporto confiable para ir al trabajo, la escuela, los supermercados, las bibliotecas y más.
  • Le organizzazioni comunitarie, come El Centro de la Raza, possono continuare a fornire servizi specifici della cultura e altri ricorsi ai più vulnerabili della nuova comunità.

Al igual que COVID-19, los efectos del Censo 2020 riverberarán en todas las comunidades durante la próxima década, lo que significa que la precisión es crítica. Al completar 12 preguntas cortas, está invirtiendo en el futuro de su comunidad. Llénelo hoy visitando https://my2020census.gov/ o llamando al 1-844-330-2020 (inglese) o al 1-844-468-2020 (spagnolo). Asistencia en otros 12 idiomas está disponibile.

Dì i loro nomi

John T. Williams 8/30/2010
Eric Blaine Evans 10/23/2011
Mike Kwan-Yu Chen 09/10/2012
Henry Frankie Lee, Sr. 09/23/2012
James David Anderson 01/27/2013
Jack Sun Keewatinawin 02/26/2013
Joel Douglas Reuter 07/05/2013
Martin Anwar Duckworth 08/12/2013
Leonid G. Kalyuzhnyy 11/29/2013
Andrew Joseph legge 01/20/2014
Cody Willis Spafford 04/03/2014
Oscar Eduardo Perez-Giron 06/30/2014
Austin James Derby 07/01/2014
Larry Andrew Flynn 07/20/2014
Stephen Porter Johnston 08/30/2014
Sam Toshiro Smith 07/17/2015
Shun Ma 12/03/2015
Raymond Azevedo 12/06/2015
Che Andre Taylor 02/21/2016
Michael L. Taylor 10/11/2016
Damarius Butts 04/20/2017
Charleena Lyles 06/18/2017
Kyle Grey 12/11/2017
Jason Seavers 02/19/2018
Iosia Faletogo 12/31/2018
Danny Rodriguez 02/07/2019
Ryan Smith 05/08/2019
Elliott Yearby 12/16/2019 (morto in un incidente dopo l'inseguimento della polizia)
Shaun Fuhr il 4/29/2020
Senza nome 05/19/2020

Questi nomi sono di vittime locali che sono morte per mano del dipartimento di polizia di Seattle (SPD). Questi individui non hanno fatto i titoli nazionali. Non solo dobbiamo ricordarli, ma anche renderci conto che questo elenco è indicativo del fatto che la città di Seattle deve affrontare sfide simili a quelle di altre città in cui le vite dei neri americani sono terminate troppo presto a causa della violenza e della brutalità razziste. Dì i loro nomi.

Dal 2012, SPD è stato oggetto di un accordo federale, noto anche come decreto di autorizzazione federale, a causa dell'uso della forza da parte degli ufficiali e delle attività di polizia discriminatorie, in particolare nelle comunità di colore. In base a questo accordo, SPD ha concordato termini che affrontavano questioni specifiche relative alla disciplina della polizia, alla responsabilità, alla forza e alla supervisione della comunità. Il Comune è caduto in disaccordo con il decreto di autorizzazione dello scorso anno a causa della mancanza di responsabilità della polizia. La corte ha ritenuto che "il vecchio sistema di responsabilità [era] inadeguato ai fini del rispetto del decreto di consenso". Al Comune, al Dipartimento di Giustizia, all'Osservatorio e al CPC è stato ordinato di collaborare e creare un piano entro il 15 luglio 2019 per "risolvere l'inadempienza del Comune al Decreto di Consenso". Il 15 agosto, senza alcuna collaborazione con la Commissione di Polizia di Comunità (CPC), il Comune ha chiesto al tribunale di approvare la sua metodologia per valutare l'attuale regime di responsabilità. La corte ha avvertito che la città non dovrebbe usare la sua prossima valutazione per "giustificare il suo attuale sistema di responsabilità".

Il 7 maggio, il Comune di Seattle e il Dipartimento di Giustizia hanno presentato una richiesta al tribunale per porre fine ai propri impegni ai sensi del Decreto di Consenso. Ad oggi il Comune deve ancora formulare una metodologia per il rientro in regola con il tema della responsabilità, come disposto nel 2019. Poi, è successo l'atroce e tragico omicidio di George Floyd e sono seguite proteste diffuse in tutto il paese, inclusa Seattle. L'SPD è arrivato in tenuta antisommossa, ha usato gas lacrimogeni sui manifestanti, ha spruzzato uno spray al peperoncino su una bambina e ha lanciato palle esplosive contro la folla pacifica.

Le recenti risposte militanti dell'SPD ai manifestanti pacifici e il numero senza precedenti di denunce pubbliche ricevute dall'Office of Police Accountability (OPA), che ora supera le 15,000, chiarisce che la città di Seattle è costituzionalmente e moralmente obbligata a raggiungere la piena conformità sulla questione della responsabilità. Il procuratore della città di Seattle Pete Holmes ha annunciato il 3 giugno che avrebbe ritirato il Comune dall'istanza pendente di porre fine alle aree di sostentamento ai sensi del Decreto Federale di Consenso davanti al tribunale. Questo annuncio è stato una vittoria per la nostra comunità, ma la nostra Città ha ancora un'immensa mole di lavoro da fare. Il cambiamento è in ritardo e la comunità ha bisogno del tuo aiuto per rivedere il sistema di polizia.

Mentre continuano le proteste contro l'ingiustizia sistemica e la violenza contro i neri americani, noi come comunità dobbiamo ritenere SPD responsabile del rispetto delle sue riforme della polizia ordinate dal tribunale. A tal fine, la Seattle Community Police Commission (CPC) ha condiviso la sua consigli per i prossimi passi con il Sindaco e il Consiglio Comunale. Anche il CPC ha presentato la sua risposta legale alla mozione.

El Centro de la Raza sostiene il Le raccomandazioni del CPC delineate l'8 giugno 2020 in una lettera dei copresidenti indirizzata agli uffici del sindaco e dei membri del consiglio e del capo della polizia di Seattle Carmen Best. Il CPC raccomanda:

  • Notifica immediata delle modifiche alla politica di SPD. Il CPC può svolgere il proprio lavoro in modo più efficace se i commissari ne fossero a conoscenza per tutti i nostri marchi storici modifiche politiche e relative circolari emanate dal Comune, tra cui SPD.
  • Lavoro immediato per affrontare le debolezze del sistema di responsabilità della polizia. I tre organi di responsabilità del Comune dovrebbero riunirsi per sviluppare piani di lavoro che siano completi, coordinati e conformi al Decreto di adesione, a partire dallo sviluppo di una metodologia per raggiungere la conformità al Decreto di adesione in materia di responsabilità. Il CPC si aspetta che il Comune destini risorse adeguate alle agenzie di vigilanza e per garantire, come minimo, che tutte le riforme della legge sulla responsabilità del 2017 siano incorporate negli ordini del giorno della contrattazione sia con la Seattle Police Officers Guild che con la Seattle Police Management Association, incluso un consulente tecnico reciprocamente approvato per essere al tavolo durante la contrattazione. Solo allora il CPC può fare il suo lavoro.
  • Empowerment al CPC per compiere la sua missione. Il CPC accoglie con favore una partnership significativa e sostenuta con i partner della città per collaborare su progetti dall'inizio alla fine per quanto riguarda ruoli, responsabilità, aspettative ed esecuzione.
  • Il Comune ad affrontare il ruolo di monitor di polizia indipendente, come aveva ordinato il tribunale federale. Il Comune ha recentemente informato l'Osservatorio che il suo contratto sta per scadere. Tuttavia, il Comune non ha ancora conferito con il CPC sul ruolo in corso dell'Osservatorio.
  • Sostegno alle riforme dell'inchiesta di King County. Il Comune non solo dovrebbe ritirare il suo atto di contestazione del processo istruttorio, ma dovrebbe collaborare immediatamente con il PCC per sostenere le riforme.

Vi chiediamo di unirvi a noi nel sostenere il Raccomandazioni di CPC dettagliate nella loro lettera per apportare cambiamenti significativi e sostenibili nel nostro sistema di polizia che hanno deluso il pubblico in generale. Ieri abbiamo chiuso in solidarietà con Black Lives Matter Seattle-King County (BLMSKC) a sostegno della marcia silenziosa in tutto lo stato e dello sciopero generale. Ieri siamo stati in silenzio e oggi riprendiamo gli sforzi usando le nostre voci collettive. Per favore contattare i funzionari eletti per telefono ed e-mail per esprimere il tuo supporto utilizzando il seguente script:

Egregio sindaco Durkan e membri del consiglio comunale di Seattle,

Vi invito a rispondere alle raccomandazioni del PCC inviate l'8 giugno a sostegno pubblico delle loro raccomandazioni per i prossimi passi per sanare la sfiducia nei confronti delle forze dell'ordine locali e creare un precedente per proteggere le vite di Black e Brown. La mia richiesta è semplice: garantire un processo completo, trasparente e incentrato sulla comunità per rafforzare il nostro rapporto con la città investendo in fornitori di servizi sociali formati per gestire crisi e problemi relativi all'istruzione, all'assistenza sanitaria compresi i servizi di salute mentale, all'occupazione e agli alloggi a prezzi accessibili . Grazie.

Cordiali saluti,

[Inserisci qui il tuo nome completo]
[Inserisci il tuo numero di distretto dopo averlo verificato
per saperne di più, clicca qui]

La storia di Eduardo

Eduardo* è uno studente della Seattle World School e vive a South Seattle con suo padre. Purtroppo, l'8 aprile, suo padre - l'unico fornitore - è stato ricoverato in terapia intensiva presso l'Harborview Medical Center per COVID-19. Da allora suo padre è in terapia intensiva. Solo e devastato, Eduardo spera che suo padre si riprenda presto dal nuovo coronavirus e torni a casa.

Eduardo ha dovuto fare i lavori in giardino per pagare le bollette while frequentando la scuola virtuale con entrata a reddito zero e poca spesa rifornita. Quel lavoro secondario non era abbastanza per iniziare a coprire l'affitto. Quindi, Eduardo ha contattato il nostro team di Systems Navigator per assistenza di emergenza tramite il nostro Fondo di risposta alle emergenze.

Abbiamo parlato con il padrone di casa di Eduardo e abbiamo aiutato Eduardo a pagare l'affitto di maggio. Il padrone di casa ha promesso di chiedere al proprietario dell'edificio di perdonare qualsiasi importo del debito di Eduardo. Nel frattempo, il nostro staff si impegna a fornire a Eduardo l'assistenza di cui ha bisogno, sostenendo canoni di locazione più bassi e modi per mantenere attive le utenze.

Mentre Eduardo nutre speranze per la guarigione di suo padre, ha in programma di iscriversi al programma di assistenza a basso reddito di emergenza di Seattle City Light e partecipare a un evento imminente, ospitato dalle scuole pubbliche di Seattle, che lo aiuterà a impostare Internet gratuito. Mentre le lezioni finiscono la prossima settimana, Eduardo non ha potuto partecipare pienamente alle sue lezioni online perché non aveva accesso a Internet. Ha usato il suo telefono per completare i compiti scolastici.

Si prega di considerare di donare al Fondo di risposta alle emergenze COVID-19 per aiutare i giovani in età studentesca come Eduardo durante la pandemia. Tuo l' assistenza di significa che Eduardo può permettersi di rimanere a casa sua mentre suo padre rimane ricoverato in ospedale.

La nostra comunità LGBTQIAP conta! / ¡Nuestra Comunidad LGBTQIAP Cuenta!

Giugno è il mese dell'orgoglio e commemora i disordini di Stonewall che hanno avuto luogo nel 1969. Un modo efficace per celebrare il mese dell'orgoglio è completare il censimento. Per la prima volta, il censimento del 2020 consentirà alle persone che vivono nella stessa famiglia di contrassegnarsi come partner o coniugi dello stesso sesso! L'inclusione di questa domanda è il risultato di decenni di advocacy da parte di alleati e gruppi, come la National LGBTQ Task Force.

Le statistiche del censimento aiutano a determinare come vengono distribuiti i fondi federali. È importante ottenere un conteggio accurato delle famiglie dello stesso sesso nelle nostre comunità perché aiuta a dissipare le idee sbagliate, come quella che la comunità LGBTQIAP vive solo nelle grandi aree urbane. In realtà, le persone che si identificano come LGBTQIAP fanno parte di comunità ovunque. È anche importante che le famiglie e le famiglie LGBTQIAP completino il questionario per un maggiore accesso ai servizi e alle risorse di cui hanno bisogno.

Secondo un sondaggio nazionale del 2017 condotto dal Center for American Progress, Le famiglie LGBTQIAP erano più probabili rispetto alle famiglie non LGBTQIAP a partecipare a programmi pubblici, come SNAP, Medicaid e indennità di disoccupazione. Molte comunità emarginate hanno motivo di esitare nell'identificarsi su un modulo di governo; tuttavia, il censimento è sicuro e protetto. Le informazioni di identificazione personale del censimento non vengono condivise con altre agenzie governative o proprietari. Rimani anonimo: il Census Bureau non è autorizzato a rilasciare pubblicamente le tue risposte in alcun modo che possa identificare te o chiunque altro nella tua casa. Le risposte fornite vengono utilizzate solo per produrre statistiche.

Il Census Bureau è vincolato dal Titolo 13 del Codice degli Stati Uniti a mantenere le tue informazioni al sicuro e riservate al questionario del censimento. Ai sensi del Titolo 13, l'Ufficio del censimento non può rilasciare alcuna informazione identificabile su di te nemmeno alle forze dell'ordine. La legge garantisce che le tue risposte non possano essere utilizzate contro di te da alcuna agenzia governativa o tribunale. La violazione del Titolo 13 è un crimine federale, punibile con il carcere e/o una multa fino a 250,000 dollari.

Se hai domande sulla compilazione del censimento o hai bisogno di aiuto per completarlo, chiama Dulce al numero (206) 957-4605.

Junio ​​​​es el Mes del Orgullo de la comunidad LGBTQIAP, y conmemora los alborotos de Stonewall que tuvieron lugar en 1969. Una forma impactante de celebrar el Mes del Orgullo es completar el Censo. ¡Por primera vez, el Censo 2020 allowirá que las personas que viven en el mismo hogar se marquen como parejas o conyuge del mismo sexo! La inclusión de esta pregunta es el resultado de décadas de defensa de aliados y grupos, como el Grupo de Trabajo Nacional LGBTQ.

Las estadísticas del censo ayudan a determinar cómo se distribuyen los fondos federals. È importante ottenere un ricordo esatto della famiglia del sesso in una nuova comunità, per cui ayuda a diversi concetti erronei, come la comunità LGBTQIAP solo vive in grandi aree urbane. In realtà, las personas que se identifican come LGBTQIAP son parte de comunidades en todas partes. También è importante que las familias y los hogares LGBTQIAP completen el cuestionario per tener un mejor acceso a los servicios y recursos que necesitan.

Según una encuesta nacional de 2017 realizzata dal Centro del Progresso Americano, las familias LGBTQIAP era più propensa que las familias non se identificano LGBTQIAP e partecipa a programmi pubblici, come SNAP, Medicaid e benefici desempleo. Muchas comunidades marginadas tienen razones para dudar en identificarse en un formulario gubernamental; sin embargo, el censo es seguro y protegido. L'informazione di identificazione personale del censimento non è inclusa con altre agenzie governative o proprietarie. Te mantienen anomino: la Oficina del Censo non tiene permesso publicar sus respuestas de ninguna manera que pueda identificarlo a usted u otra persona en su hogar. Las respuestas que proporciona solo se utilizan per generir estadísticas.

La Oficina del Censo è obbligatoria per il titolo 13 del Código de los Estados Unidos a mantener su información segura y confidencial al cuestionario del Censo. Según el Título 13, la Oficina del Censo no puede divulgar ninguna información identificable sobre usted, incluso a las agencias de aplicación de la ley. La ley garantiza que sus respuestas no puedan ser utilizadas en su contra por ninguna agencia gubernamental o tribunal. Violar el Título 13 è un delito federal, punible con prisión y/o una multa de hasta $ 250,000.

Si tiene preguntas sobre cómo completar el Censo o necesita ayuda para completarlo, puede llamar a Dulce al (206) 957-4605.

Dichiarazione pubblica di El Centro de la Raza sull'omicidio di George Floyd

Clicca qui per leggere in spagnolo.

Il moderno linciaggio di George Floyd da parte della polizia di Minneapolis è una tragedia devastante. Quasi sei anni dopo la morte di Eric Garner a New York, le scene orribili catturate in video e le inquietanti grida di "Non riesco a respirare" dimostrano l'assenza di cambiamenti significativi mentre la polizia continua a prendere la vita dei neri con brutalità insensibile.

El Centro de la Raza condanna l'omicidio insensato di George Floyd – nei termini più forti possibili – mentre ricordiamo Breonna Tayor, Ahmaud Arbery, Eric Garner, Sandra Bland, il dodicenne Tamir Rice e Philando Castile; a livello locale, ricordiamo John T. Williams, Che Taylor, Charleena Lyles e innumerevoli altri i cui nomi non hanno mai fatto notizia, ma le cui vite sono state anche stroncate dal razzismo anti-nero e dalla violenza della polizia.

Siamo solidali con i nostri fratelli e sorelle neri nel dire basta; il tempo per il cambiamento è scaduto. Chiediamo giustizia e responsabilità, non solo per l'autore, ma anche per gli altri agenti che sono rimasti in silenzio. Chiediamo di meglio dai nostri leader per fermare la brutalità della polizia per i nostri bambini, famiglie e comunità. Non ci sono scuse per guardare dall'altra parte; nessuna scusa per essere complice; nessuna scusa per opprimere le comunità di colore per sostenere la supremazia bianca. Spetta a noi collettivamente organizzare e mobilitare.

Le ondate di rivolte che hanno acceso in tutto il paese sono il culmine naturale della rabbia e del dolore per il continuo terrore razziale e la violenza che la polizia perpetua regolarmente nelle nostre comunità nere. Dolore esacerbato dalla pandemia di COVID-19, che ha devastato in modo sproporzionato la comunità nera, e una profonda crisi economica sta colpendo coloro che sono più in basso nella scala economica.

Allo stesso tempo, è stato profondamente inquietante assistere alle risposte spesso violente della polizia nei confronti dei manifestanti. La polizia ha caricato violentemente manifestanti pacifici, guidato veicoli della polizia tra la folla, sparato proiettili di gomma, spruzzato sui manifestanti con gas nocivi e preso a pugni, calci, picchiato, arrestato e detenuto persone per non aver fatto nulla di male. Questi assalti ai manifestanti sono violenze inaccettabili. Le nostre comunità dovrebbero essere in grado di protestare contro le ingiustizie nelle nostre strade senza subire la violenza della polizia e le risposte militarizzate.

El Centro de la Raza si impegna a combattere il razzismo istituzionale e la brutalità della polizia in tutte le sue forme. Nonostante decenni di sforzi attraverso coalizioni multirazziali per affrontare la cattiva condotta della polizia, che ha prodotto alcuni successi, siamo sfidati a riconoscere che le nostre comunità sono ancora afflitte dalla brutalità della polizia, che è stata evidente lo scorso fine settimana.

Dodicimila (12,000) denunce sono state presentate dopo le manifestazioni dello scorso fine settimana all'Office of Police Accountability di Seattle. Una denuncia includeva un ufficiale che aveva messo il ginocchio sulla zona del collo di due persone che erano state arrestate. Tutto questo nonostante il Dipartimento di Polizia di Seattle (SPD) sia soggetto a un Decreto Federale di Consenso.

Diverse settimane fa, la città di Seattle ha presentato una mozione al tribunale per chiudere le aree di sostegno ai sensi del decreto di autorizzazione federale, affermando che il dipartimento di polizia ha raggiunto la piena ed effettiva conformità per due anni in dieci aree chiave. La responsabilità della polizia continua ad essere un'area che deve essere affrontata dal Comune.

La disciplina e l'uso della forza sono altre due aree all'interno del piano di sostegno, che dovrebbero chiaramente rimanere sul tavolo della comunità, soprattutto alla luce degli eventi recenti e in corso che si sono verificati a Seattle dopo la protesta dello scorso fine settimana, e come notato nel numero assoluto di denunce pervenute negli ultimi giorni all'OPA.

Nel 2015 e nel 2016, il Commissione di Polizia di Comunità presentato raccomandazioni per l'uso di blast-ball durante le manifestazioni al Sindaco e SPD. Tali raccomandazioni sono ancora pertinenti e necessarie. L'ufficio del sindaco non ha elaborato una metodologia per sostenere le riforme necessarie e, purtroppo, la necessità di ciò è ora diventata frontale e centrata nel fine settimana.

Continueremo a lavorare con i leader neri e altri leader di colore per chiedere proposte politiche concrete per affrontare il targeting sistematico e la violenza contro le comunità nere. Queste proposte politiche dovrebbero includere la smilitarizzazione, la riduzione del budget e una maggiore trasparenza, in particolare riguardo alla cattiva condotta e alla supervisione comunitaria delle funzioni di polizia.

Il più delle volte, i bilanci della polizia comprendono una quota significativa della spesa discrezionale e crescono costantemente di anno in anno. La portata, la militarizzazione e l'intensità delle forze dell'ordine sono rapidamente aumentate. Al contrario, la polizia è stata erroneamente incaricata di affrontare i problemi sociali all'interno delle comunità di colore, come l'istruzione, la salute mentale, i senzatetto e l'abuso di droghe.

Queste dinamiche, a loro volta, hanno portato alla criminalizzazione e all'eccessiva sorveglianza delle comunità di colore, spesso con conseguenze distruttive e mortali e una responsabilità minima per illeciti. Come alleati, il nostro compito è lavorare con la comunità nera per richiedere risorse che siano investite nelle comunità nere in modi che migliorino la sicurezza pubblica e arricchiscano le nostre comunità piuttosto che semplicemente espandere e militarizzare ulteriormente i ranghi della polizia.

Gli Stati Uniti non sono ancora un luogo in cui le vite dei neri contano tanto quanto devono. Mentre alziamo le nostre voci collettive per chiedere giustizia per George Floyd e la sua famiglia, lo facciamo in continuo sostegno e solidarietà con il movimento Black Lives Matter. Sosterremo questo movimento fino a quando i neri non dovranno più incontrare la violenza della polizia e morire per mano delle forze dell'ordine; fino a quando non sperimenteranno più livelli più elevati di povertà, disparità di reddito, mancanza di accesso al lavoro e quando non dovranno più affrontare discriminazioni in materia di alloggi, segregazione educativa e accesso limitato ai trasporti pubblici.

Il lavoro complesso, duro e necessario per annullare decenni di discriminazione e pregiudizio richiede unità, leadership e azione. Continueremo a lavorare con i leader della comunità nera e altri leader di colore per creare una nazione più inclusiva, sicura e giusta, che crediamo voglia la stragrande maggioranza degli americani. Siamo pronti a perseguire i cambiamenti politici che inizieranno a sradicare il razzismo strutturale e l'ingiustizia che hanno portato alla tragica morte di George Floyd e di molti altri.

Modi per agire ora
 Dona al Fondo commemorativo di George Floyd.
 Dona al Minnesota Freedom Fund Freedom.
 Dona a Collettivo Black Visions.
 Donare fondi o forniture agli operatori sanitari che aiutano e proteggono i manifestanti (Medici collettivi Northstar Health).
 Sostenere gli attivisti che lavorano in prima linea in Minnesota (Recupera il blocco).
 Registrati per votare o aggiorna le informazioni di registrazione del tuo elettore visitando il sito web del Segretario di Stato del tuo stato (King County | Stato di Washington).